Introduzione ai CFD

I prodotti dei Contratti per Differenze ("CFD") sono stati creati per consentire ai clienti di godere di tutti i vantaggi di possedere una posizione in azioni, indici, ETF, cambi o materie prime senza dover possedere fisicamente lo strumento relativo. Il cliente stipula un contratto per un CFD al prezzo quotato. La differenza tra tale prezzo e il prezzo al momento della chiusura della posizione viene liquidato, dando origine al nome "Contract for Difference" o CFD.

Si prega di notare che il trading di CFD può comportare la perdita di tutto il capitale del cliente, che deve essere consapevole dei rischi connessi.

Con i CFD i clienti possono acquistare (“prendere posizioni lunghe”) e chiudere la posizione più tardi vendendola. In alternativa i clienti possono vendere ("prendere posizioni corte") e chiudere la posizione più tardi acquistandola. Vendere ad un prezzo maggiore/minore rispetto al prezzo di acquisto da come risultato, a seconda del caso, un utile/perdita.

Negli ultimi cinque anni i CFD sono diventati famosi e crediamo che questo sarà sempre più il metodo di trading preferito nei mercati finanziari.

I CFD funzionano così: invece di acquistare 1.000 azioni Microsoft da un azionista, il cliente può acquistare 1.000 CFD della Microsoft sulla Piattaforma di trading Plus500. Un aumento di $5 per azione nel prezzo della Microsoft garantirebbe al cliente CFD un profitto di $5.000, come se avesse acquistato realmente le azioni quotate in borsa.

Plus500 offre i CFD senza commissioni e con requisiti di margine molto allettanti. Inoltre vi è l'ulteriore vantaggio che non ci sono commissioni di Borsa né bolli. Vengono eliminate molte delle inefficienze relative al trading delle azioni sottostanti in borsa. Vengono eliminati tutti i costi e i ritardi relativi alla effettiva consegna delle azioni, alla loro registrazione e a qualunque costo di custodia addebitato da un broker. L'altro importante vantaggio nel trading di CFD è quello che i clienti possono fare trading sul margine avvalendosi della leva finanziaria. Fare trading in CFD significa che i clienti possono fare trading di un intero portafoglio di azioni, indici o materie prime senza impegnare ingenti somme di capitale. Utilizzando il precedente esempio, a un cliente che acquista $50.000 di azioni, viene richiesto solo un margine iniziale di $1.000 per l'equivalente portafoglio CFD.

Qualunque diritto finanziario, quali i dividendi, viene regolato e liquidato direttamente sul conto del detentore di un CFD. Tuttavia, il detentore di un CFD non disporrà dei diritti di voto disponibili ad un detentore di azioni equivalenti.

La nostra Politica di Esecuzione degli Ordini viene pienamente descritta in dettaglio nel link.